Quando si parla di gambe gonfie si fa riferimento a un problema molto frequente, che colpisce in particolare le donne. Rappresenta per queste ultime un vero e proprio disagio, in quanto il gonfiore è spesso accompagnato anche da vari fastidi e dolore. Ma non solo: oltre all’aspetto salutare, questa problematica va a toccare anche l’aspetto estetico, creando nelle donne un disagio non da poco.

Il gonfiore delle gambe è un disagio dovuto spesso a rallentamenti circolatori a livello linfatico, che appunto tendono a manifestarsi più frequentemente nella parte inferiore del corpo, colpendo indistintamente gambe, caviglie e piedi.

Le cause del gonfiore e dell’indolenzimento delle gambe sono in realtà molteplici e non sono da ricercare solo nel motivo sopracitato, ma anche e soprattutto nello stile di vita. Tra le principali cause delle gambe gonfie infatti, compaiono soprattutto lo stile di vita sedentario, alimentazione scorretta e abuso di di cibo ed alcool. Meno frequente è invece il gonfiore delle gambe dovuto a disfunzioni a livello ormonale.

Il problema delle gambe gonfie risulta quindi essere un problema risolvibile, modificando magari il proprio stile di vita. Essendo il gonfiore dovuto principalmente alla sedentarietà che causa ristagno dei liquidi nella parte inferiore del corpo, un valido aiuto potrebbe essere apportato dall’attività fisica.

Attraverso l’attività fisica infatti, si va a contrastare in maniera notevole la sedentarietà e di conseguenza a migliorare la circolazione linfatica e a ridurre la stasi circolatoria. Il consiglio è quindi quello di svolgere attività fisica, soprattutto se si svolge un lavoro sedentario.

Questo problema tende ad accentuarsi durante la stagione estiva, in quanto a causa del caldo, i liquidi vanno a impaludarsi nella parte inferiore del corpo. Infatti il gonfiore delle gambe rappresenta un problema piuttosto estivo, in quanto è proprio in quel periodo che il disagio comincia ad essere maggiore, proprio perché le donne si ritrovano a dover sfoggiare il proprio corpo in queste condizioni.

Come abbiamo accennato, anche l’alimentazione gioca un ruolo importante per ridurre questo fastidio: è bene infatti seguire un’alimentazione sana, ricca di acqua e fibre (mangiare tanta frutta e verdura) e possibilmente povera di zuccheri, soprattutto quello raffinati.

Gambe gonfie: come rendersene conto
piedi gonfi bacinella

Questa è una domanda molto frequente. Infatti, come già accennato, il problema delle gambe gonfie non è un problema che si limita soltanto all’aspetto estetico, ma porta con sé altre problematiche.

Le donne che soffrono di questo problema infatti, tendono a sentire le gambe pesanti e spesso a questa sensazione è associata la fastidiosa sensazione di formicolio a tutta la parte inferiore del corpo. La sensazione di avere le gambe pesanti insieme al formicolo, rendono difficili lo stare fermi e per questo motivo sarà forte la voglia di fare due passi, anche se talvolta può essere davvero doloroso.

Nonostante sia una problematica veramente fastidiosa e dolorosa, il gonfiore alle gambe può essere tranquillamente risolto. Vediamo di seguito quali sono i migliori rimedi per sgonfiare le gambe in modo efficace e naturale.

Gambe gonfie? Nessun problema: ecco i migliori rimedi naturali

Se sei alla ricerca di rimedi naturali per le gambe gonfie, allora sei nel posto giusto. I rimedi per il gonfiore alle gambe sono veramente tanti e la maggior parte di essi possono essere messi in pratica in modo rapido e semplice. Prima di passare a vedere i rimedi, è importante chiarire che non tutti sono efficaci in ogni caso: infatti, bisogna prima accertarsi di quale sia la causa, per poi agire di conseguenza scegliendo il rimedio più adatto.

Di seguito una lista dei migliori rimedi naturali contro le gambe gonfie.

1) Foglie di nocciolo

Al primo posto di questa speciale classifica figurano le foglie di nocciolo, rimedio molto efficace grazie alle loro ottime proprietà. Il nocciolo infatti, risulta essere molto ricco di minerali, in particolare di magnesio e potassio, a cui deve le sue funzioni. Per poter utilizzare questo elemento nel modo giusto, è sufficiente bere ogni giorno due tazze al giorno.

Il periodo di assunzione varia in base alle proprie esigenze, ma generalmente questo rimedio risulta essere efficace dopo circa 20 giorni di utilizzo.

2) Meliloto

Anche il melitoto entra di diritto nella nostra classifica, grazie alle sue notevoli proprietà drenanti. Il melitoto però è una pianta ricca di interessanti caratteristiche: non a caso è anche considerato un ottimo antinfiammatorio.

Grazie alla sua azione infatti, riesce a ridurre i problemi legati alla circolazione, favorendo quest’ultima in maniera efficace. Anche in questo caso, la modalità di utilizzo prevede l’assunzione di circa 25 gocce al giorno, sempre per due volte al giorno. I momenti della giornata consigliati sono ovviamente mattina e sera.

Leggi anche l’articolo sui migliori integratori drenanti e dimagranti

3) Betulla

Anche la betulla rappresenta una pianta dalle molteplici proprietà benefiche. Per questo motivo anch’essa è molto utilizzata per ridurre i problemi legati al gonfiore delle gambe. La betulla agisce principalmente sull’aspetto estetico in quanto riesce a ridurre in maniera efficace i problemi relativi a cellulite e ritenzione idrica. Rispetto al prodotto visto in precedenza, la betulla va assunta sempre per due volta al giorno, ma a dosi di 50 gocce.

Se in concomitanza si stanno assumendo altri prodotti a scopo diuretico, evitare l’assunzione di betulla.

4) Impacchi al tè verde
Impacchi al tè verde per gambe gonfie

Gli impacchi di tè verde rappresentano un altro ottimo rimedio per le gambe gonfie e doloranti. Grazie alle sue proprietà infatti, il tè verde riesce ad agire in maniera efficace sia sul gonfiore che sulla pesantezza, apportando un notevole sollievo.

Per mettere in pratica questo rimedio, tutto ciò che bisogna fare è fare degli impacchi di tè verde infondendo foglie di quest’ultimo in acqua bollente e successivamente utilizzare delle garze de applicare direttamente sull’area interessata.

Leggi anche l’articolo su Come scegliere il migliore integratore brucia grassi

5) Aceto di mele

Al contrario di quanto si possa pensare, l’aceto di mele è un alimento ricco di nutrienti oltre essere un ottimo rimedio antifame. In particolar modo risulta essere costituito da ferro e minerali, a cui deve le sue importanti funzioni. Questi ultimi infatti, rendono l’aceto di mele un ottimo drenante. Agisce infatti in maniera efficace sia sulla pesantezza delle gambe che sul formicolio.

L’aceto di mele inoltre, può essere utilizzato in due modi: infatti, può essere sia assunto come un vero e proprio alimento, quindi essere utilizzato per condire i vostri pasti, oppure possono essere effettuati degli impacchi come nel caso precedente.

6) Centella contro le gambe gonfie

Come abbiamo ampiamente detto, i problemi legati al gonfiore delle gambe sono dovuti principalmente a un ristagno dei liquidi e quindi a una circolazione linfatica non totalmente efficace.

Per questo motivo uno dei migliori rimedi in assoluto è rappresentato dalla centella, che grazie alle sue proprietà risulta essere in grado di contrastare l’insufficienza venosa. La centella è inoltre molto utile sia per sgonfiare le gambe, sia per combattere la ritenzione idrica, riducendo gli inestetismi derivanti da essa (come ad esempio la cellulite).

La centella asiatica è presente sul mercato in diverse forme: è infatti possibile trovarla in capsule, in tisana ma anche sottoforma di crema. In quest’ultimo caso la centella va applicata delicatamente sull’area interessata, fino a completo assorbimento.

7) Massaggi linfodrenanti per gambe gonfie
Massaggi linfodrenanti per gambe gonfie

Tra i rimedi naturali utili a questo scopo, rientrano anche i massaggi. In questo caso però potrebbe essere necessario rivolgersi a un esperto in grado di effettuare un massaggio linfodrenante, anche se può essere effettuato autonomamente.

E’ sufficiente infatti massaggiare delicatamente le parti interessate, attraverso il compimento di movimenti leggeri e circolari. Per una maggiore efficacia, si consiglia di utilizzare oli essenziali.

Gambe gonfie: è possibile prevenire questo problema?

La risposta a questa domanda è…dipende!
Dipende infatti, da quella che è la causa del problema. Se infatti il problema subentra in seguito a particolari patologie, allora non c’è modo di prevenirlo. Se invece, come abbiamo visto all’inizio il problema è dovuto al conseguimento di uno stile di vita non particolarmente sano ed adeguato, allora è possibile prevenirlo.

In questo caso infatti, tutto ciò che bisogna fare è seguire uno stile di vita sano: per stile di vita sano si intende ovviamente di seguire un regime alimentare sano e svolgere attività fisica, anche moderata.

Anche l’abbigliamento fa la sua parte: infatti, pantaloni troppo stretti possono accentuare questo problema se già esistente, ma possono anche contribuire a provocarlo.

Infine, l’ultimo consiglio è quello di bere tanta acqua, magari con tè o tisane, per espellere liquidi in quantità maggiori.